Digital Joy - tutto il bello del digital

Perché inviare email per comunicare con i clienti? Io ora scrivo una cartolina! Tanto le email non le legge più nessuno!

Ieri ho trovato una cartolina nella casella della posta. Era dall’estate 2012 che non ne ricevevo.

Oggi leggo una notifica:

Introducing postcards (Introduciamo le cartoline).

Un malinconico ritorno al passato? O una trasgressione da nerd?

Sembra quasi un paradosso: nell’epoca dell’iper-comunicazione via web, a distanza di un giorno ricevo prima una cartolina e poi leggo che uno degli strumenti di automazione di email più utilizzato al mondo, Mailchimp, ha introdotto una funzione offline.

Chi si ricorda delle cartoline?

Io ricordo quando da ragazzina passavo l’estate a collezionarle e non vedevo l’ora di leggere quelle cartoline densissime di testo che mi inviavano le mie amiche (rarissimi i maschietti).

Provavamo anche un certo gusto nel riempire più spazio possibile, al limite della consegnabilità da parte del povero postino. C’era anche chi inventava titoli e soprannomi del destinatario. E lì la sorpresa dell’avvenuta ricezione era ancora maggiore! Sentivi un po’ di aver sfidato il sistema, nel tuo piccolo!

Ora non ne ricevo più se non qualcuna a Natale. Un po’ di nostalgia…

Ma! Sorpresa sorpresa! Mailchimp non si limita ad inviare email: offre ora un servizio di invio di cartoline fisiche. Non virtuali tramite internet. Proprio le cartoline della mia adolescenza!

Il servizio non è gratuito, come è invece l’invio di email fino ad un certo numero di contatti (2000 ad invio, per 12000 email al mese). Ma la possibilità di personalizzazione è totale e il servizio è attivo in molti paesi, tra cui di recente anche l’italia.
Quando e perchè mandare delle cartoline al posto di un’email per comunicare?
Per rafforzare la comunicazione fatta tramite email, ovviamente. Esistono già dei casi di successo documentati, come ad esempio quello di un produttore di fiori che ha deciso di incentivare le vendite intervallando delle promozioni con codice sconto inviate per email con altre più ancora stimolanti mandate tramite cartolina. E ripetere nuovamente il ciclo.

Una lasagna gourmet!

Un sandwich di strati analogici e digitali (italianizzando, preferisco la lasagna!). Email e cartoline alternate nel tempo che permettono di raggiungere anche coloro che le email non le guardano più (o a cui sono sfuggite nella casella di posta in arrivo, sempre più carica). La casella della posta fisica è ormai molto meno piena. Ci trovi solo le bollette e le multe. E si può trovare il modo di approfittare della scarsità di concorrenza. Questo è ciò che ha sperimentato con successo un’importante floricultore che ha ottenuto con questa modalità il 40% in più delle vendite rispetto all’anno precedente.

Perché usare l’email per comunicare?

L’email marketing è uno strumento ancora poco sfruttato in Italia, ma comunque è riconosciuto come un canale strategico di rilievo e, soprattutto, quello che garantisce il ROI (il ritorno dell’investimento) più elevato tra tutti i canali digitali.

L’esperienza del floricultore tedesco è un ottimo esempio di integrazione delle strategie digitali/tradizionali.

Per i nostri clienti facciamo sempre un’analisi strategica integrata dei canali online e offline. Crediamo che l’integrazione tra il digital marketing e gli strumenti di marketing tradizionale sia “la chiave” per aprire tutte le porte ancora socchiuse del tuo business.

Vuoi utilizzare anche tu questa idea per la tua azienda? Contattaci subito

Ti spiego cosa succede, in 4 passi, quando ci contatti:

  1. Rispondiamo alla tua email o ci sentiamo telefonicamente per conoscerci.
  2. Ascoltiamo i tuoi bisogni in modo da avere tutti gli elementi per identificare i canali e le modalità su cui lavorare per ottimizzare l’investimento (puntiamo a farti ottenere il più possibile con il budget a disposizione).
  3. Valutiamo con te se ci sono le condizioni per proporti una strategia integrata online/offline.
  4. Ti prepariamo un preventivo e te lo illustriamo in modo da darti tutti gli elementi per poter prendere una decisione. Nel preventivo trovi gli obiettivi concordati, i tempi di realizzazione, i costi e il metodo di pagamento.

Elisa Granelli

Elisa Granelli Digital Joy